APS PENELOPE

Rag. sociale APS PENELOPE

La storia di Penelope inizia nel 2007, quando una educatrice, un maestro tessitore, molte volontarie e le prime donne straniere iniziano la loro avventura. L’idea è quella di creare uno spazio nuovo, di integrazione e conoscenza attraverso un’arte antica come quella della tessitura. Inizialmente si è trattato di un Progetto del Comune di Saluzzo, attuato dall’Assessorato alle Pari Opportunità con il sostegno di enti e associazioni cittadine. La prima sede è stata quella di Corso Piemonte, al civico 59.

Con gli anni la realtà di Penelope si è fatta sempre più concreta fino alla grande trasformazione del 2012 quando, non solo si è costituita in Associazione di Promozione Sociale ma si è trasferita nei nuovi spazi dati dal Comune di Saluzzo, presso la Caserma Musso di Via Monviso 1, sempre a Saluzzo e sempre in mezzo ai telai.

Sono molte le donne che con Penelope hanno imparato a tessere, donne di tutto il mondo, marocchine, tunisine, serbe, croate, romene, albanesi, sud-americane, ghanesi, indiane. E non solo, nel Laboratorio c’è posto per il ricamo, il macramè, la serigrafia, lo studio della lingua, uno spazio di ascolto psicologico per le donne immigrate e altro ancora.

Ogni mercoledì da anni, le stanze di Penelope si arricchiscono del vocio di donne e bambini. Mese dopo mese le donne si scambiano racconti e storie, ridono e imparano a conoscersi, costruiscono eventi e provano ad inventarsi il loro futuro. Durante gli incontri a Penelope oltre ad imparare l’arte della Tessitura e ad avere la soddisfazione di realizzare da sole dei manufatti, borse, tovaglie, coperte, sono molte le emozioni che si muovono.

Penelope nasce e cresce come luogo di incontro, aggregazione, sostegno per le donne immigrate e per le loro storie. Non solo permette di avere un luogo dove incontrare altre donne, un appuntamento per non sentirsi sole e imparare a fare, Penelope, con i contributi che vengono offerti per i suoi prodotti, sostiene le donne perché si sentano attive, rinforzando il sentimento di appartenenza alla Comunità.

Politiche di genere Attività educative Intercultura / Antirazzismo Sensibilizzazione diritti dei migranti