CENTRO SOCIALE BOCCARDO APS

L’Associazione “Centro Sociale Pensionati San Mauro” è stata fondata nel 1980 come documentato da articoli giornalistici del periodico locale “Paese Aperto” ed ha sempre avuto come sede i locali comunali di via Del Porto n. 15 (ora corretto in n. 13).

Il Centro fin dalla sua fondazione ha aderito all’Associazione ARCI, adottandone la tessera associativa nazionale come propria tessera sociale e condividendone i valori democratici nati dalla lotta di liberazione contro il nazifascismo, valori che trovano piena affermazione nella Costituzione repubblicana. Arci si richiama, inoltre, alla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo ed alla Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia dell'ONU.

Il “Centro Sociale Pensionati San Mauro”, è un centro di vita associativa, pluralista, apartitica e democratica, basato totalmente sul volontariato.
Come Associazione di promozione sociale fa parte del Terzo Settore e rispetta le prescrizioni normative previste dalla legge 17/2016, garantendo la natura no profit, non perseguendo scopi di lucro.

Il “Centro Sociale Pensionati San Mauro” ha come finalità sociale l’obiettivo di aprire nuove prospettive di contatto, di incontro, di socializzazione, offrendo opportunità di aggregazione e di migliorare la vita di relazione ed il benessere civile attraverso il riconoscimento dei diritti sociali e l’attivazione di luoghi e spazi di comunicazione.
La sede del Centro Sociale accoglie i soci tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 14,00 alle ore 19,00 per consentire, mediante attività ricreative, quali il gioco delle carte, delle bocce, dama e scacchi, ampie occasioni di svago e di semplice divertimento in compagnia.

Negli anni il Centro, nato come ritrovo di pensionati, ha moltiplicato le proprie iniziative rivolgendosi anche al resto della popolazione, divenendo un punto di riferimento per nuovi soci appassionati di storia locale, fotografia, enogastronomia, discipline sportive e di ballo.

In questo contesto variegato si è inserita la necessità di identificare il Centro Sociale non più come luogo di aggregazione per una determinata fascia anagrafica di cittadini ma come luogo veramente inclusivo per tutti.

Nel 2019 l’Assemblea dei Soci ha deliberato l’intitolazione della sede associativa a Giovanni Boccardo, partigiano sanmaurese caduto nella Seconda Guerra Mondiale.
Nel settembre 2020 con un’Assemblea Straordinaria l’associazione grazie al voto unanime dei suoi iscritti, assume definitivamente la denominazione “Centro Sociale Boccardo APS”.

Assieme ad altre associazioni attente ed interessate ai bisogni delle persone, il Centro Sociale partecipa al Tavolo della Solidarietà, per “promuovere, insieme, i valori della solidarietà, della condivisione e della gratuità. Promuovere insieme tali valori ci sembra la strada più percorribile per trasformare il nostro presente in un futuro in cui la pace, la giustizia e l’amore trovino casa e cittadinanza” e al Tavolo per la Legalità di San Mauro Torinese che “si propone di stimolare con passione civile e sociale, iniziative volte a sensibilizzare, denunciare, tenere viva la memoria, e promuovere l’impegno di legalità e di contrasto ad ogni forma di fenomeno corruttivo e mafioso”.

Il “Centro” si prefigge di contribuire, attraverso le sue attività, ad un sensibile miglioramento delle condizioni di vita degli associati, al fine di contrastare possibili situazioni di emarginazione e solitudine, particolarmente dannose, sia psicologicamente che fisicamente, in particolare per le persone anziane.

A tale scopo propone attività a fine aggregativo e ricreativo quali giochi a bocce e a carte, soggiorni marini, feste sociali, momenti enogastronomici, attività con finalità culturali quali conferenze su temi della storia locale, presentazione di libri con tematiche sociali, attività di formazione quali corsi di fotografia, di gastronomia, di informatica base ed utilizzo dello smartphone.

Si prefigge di implementare le proposte ricreative, culturali e di promozione sociale mediante letture condivise ad alta voce, proiezioni di film e documentari, gite turistiche, visite a mostre e musei e l’attivazione di servizi di assistenza sociale e fiscale.

Inoltre tutti i campi in cui si manifestano esperienze culturali, ricreative e formative e tutti quelli in cui si può attuare una battaglia civile contro ogni forma di ignoranza, di intolleranza, di violenza, di censura, di ingiustizia, di discriminazione, di razzismo, di emarginazione, di solitudine forzata, sono potenziali settori d’intervento dell’associazione.

Musica - Organizzazione Concerti Karaoke Ballo Arti Visive - Organizzazione Mostre Fotografia Formazione Informazione Bocce Dama / Scacchi / Giochi da tavolo Giochi di Carte Memoria e antifascismo Organizzazione di incontri, conferenze e dibattiti Discipline orientali (Yoga, Tai Chi, etc.) Ginnastica (Dolce, Aerobica, etc.) Turismo – Gite/Escursionismo Terza età Intercultura / Antirazzismo Giustizia globale, pace e disarmo