Lindy Hop Night a Castelnuovo Don Bosco!

Lindy Hop Night a Castelnuovo Don Bosco!

TURIN CATS APS 13-08-2022 - 20:45

Ebbene si, cari amici hoppers, per la prima volta l'atmosfera magica della Swing Era approderà in provincia di Asti, nel paese natale di numerosi santi torinesi, nella zona dell'Alto Astigiano patrimonio dell'UNESCO, ricca di monumenti storici dell'epoca romanica e terra di vini di grande pregio.
In occasione dei festeggiamenti patronali di San Rocco la Pro Loco di Castelnuovo Don Bosco, in collaborazione con Turincats aps, ospiterà una serata ricca di emozioni in cui il ballo swing e la musica live saranno il fulcro dominante dell'evento.
Vi aspettiamo a Castelnuovo Don Bosco, sorseggiando un calice di Malvasia tra un ballo e un altro.
DOVE
Castelnuovo Don Bosco
Piazza Dante
area spettacoli
QUANDO
Sabato 13 Agosto dalle ore 20:45
COSA ASPETTARSI

  • 20:45-21:30 Lezione di LINDY HOP livello open aperta a tutti
  • 21:30 - 22:00 Dj set a cura de Il Clandestino
  • 22:00 - 22:50 Live music con la The Swing Band Theory
  • 22:50 - 23:30 Dj set a cura de Il Clandestino
  • 23:30 - 00: 15 Live music con la The Swing Band Theory
  • 00:15 - Till late Dj set a cura de Il Clandestino

NOTA BENE
L'evento è gratuito e non necessita di prenotazione
CENNI STORICI FENOMENO CULTURALE e BALLO DEL SORRISO
Il Lindy Hop – anche conosciuto come Lindy oppure Jitterbug – è nato negli anni ’20 e ’30 ad Harlem, New York, come fusione di balli africani e movimenti strutturati europei. Il Lindy Hop non è semplicemente un ballo, è un fenomeno culturale che è riuscito a superare le separazioni e le discriminazione dell’epoca.
In quel periodo, Harlem era pieno di ballroom dove si ballava il Lindy Hop, ma solo una era conosciuta come il “King of Swing”. Si parla del popolare Savoy alla 141st Street, una delle poche ballroom senza segregazione, dove persone bianche e di colore potevano ballare insieme, ispirandosi a vicenda e condividendo passi. Grazie a questo “terreno condiviso”, il Lindy Hop poteva mettere radici ed evolversi. In questo contesto si parla anche dell’unico “Savoy style” che ha avuto un grande impatto sull’ulteriore sviluppo di questa danza. Se qualcuno parla di Lindy Hop, si riferisce al “Savoy Style”.
Il Savoy era un vero paradiso per i ballerini swing con 70.000 ospiti per anno e 2 big band dal vivo ogni sera, 7 notti la settimana. Nel famoso “Cat’s Corner” si riunivano i ballerini più bravi per mostrarsi e giocare con i ritmi – spesso la loro improvvisazione era spinta dall’energia delle big bands. Quest’energia magica si scaricava in particolare durante le cosiddette “Battles of the Bands” (battaglie tra gruppi musicali) in cui le due band suonavano una contro l’altra. Cab Calloway, Duke Ellington e Count Basie sono solo tre musicisti importanti da nominare in questo contesto.
Questo ballo swing di coppia è molto vivace e perfino sfrenato e lascia molto spazio alla spontaneità, improvisazione e creatività. Il suo passo base può essere sviluppato sia su 8 che su 6 conti e il suo footwork mostra influenze evidenti dal Charleston e dal Tip Tap.
Con l’inizio dell’era di Be-Bop e Rock’n’Roll e l’introduzione di una tassa sul divertimento (entertainment tax) che rendeva le big band costose, il Lindy Hop ha dovuto lasciare la scena. Ma a metà degli anni ’80, questo ballo è stato “rianimato”, grazie a Frankie Manning – ormai conosciuto come l’ambasciatore del Lindy Hop.
Lindy Hop è come tanti balli swing contagioso e diventa velocemente una parte irrinunciabile della propria vita. Una volta che uno ha scoperto questo ballo, non ne può più vivere senza. Questo ballo può senz’altro essere chiamato il “ballo del sorriso”.
TURINCATS aps
L'Associazione: Turin Cats nasce come libera associazione di appassionati del mondo Swing, ballerini professionisti e non, amanti del ballo e della musica Jazz, che promuovono i balli originari della Swing Era, come Lindy Hop, Balboa, Blues, Charleston, Solo Jazz, Shim Sham, e Big Apple.
Con Turin Cats abbiamo riportato al capoluogo subalpino un po’ di quell’atmosfera scatenata degli anni Venti e Trenta del Novecento. Del resto Torino non dimentica di essere stata la culla del Jazz tricolore e di aver portato per la prima volta in Italia un mito come Louis Armstrong.
Nel 2015 Turin Cats si è costituita in Associazione Culturale (oggi Associazione di Promozione Sociale) e propone serate, eventi, corsi, workshop, incontri ed aggiornamenti per gli associati ballerini od insegnanti, ma, soprattutto, è l’aspetto di aggregazione, di gioia condivisa attraverso il ballo e la musica, di contatto e mescolanza di stili ed interpretazioni, che ci interessa mantenere vivo e divulgare il più possibile.
Danzare fa bene, a giovani e meno giovani, unisce e diverte senza distinzioni di sorta : in pista tutti si muovono sui piedi al ritmo della stessa musica!
INFO
www.turincats.com
info@turincats.com
347 2924184