Dora Nera: Torino torna al noir

Dora Nera: Torino torna al noir

BABELICA APS 08-11-2022

Dall'11 al 13 novembre | Torino, Oratorio San Filippo Neri

L’autunno s’inoltra, la nebbia fa la sua comparsa avvolgendo la città in un’atmosfera molto noir e non poteva che tornare anche quest’anno, in questo clima, il Dora Nera, festival noir
giallo e poliziesco della città di Torino, nato per idea degli sceneggiatori e scrittori Pasquale Ruju ed Andrea Cavaletto e dell’associazione culturale Babelica. Festival di cui lo stesso Ruju è direttore artistico.

La seconda edizione della manifestazione si terrà dall’11 al 13 novembre nella spettacolare cornice juvarriana dell’Oratorio di San Filippo Neri (via Maria Vittoria 5 a Torino).
A questa edizione sono associati anche due premi. Uno alla carriera, che lo scorso anno è stato assegnato a Massimo Carlotto; e un secondo – questa è la novità del 2022 – al miglior
romanzo edito, scelto da una giuria di esperti. I finalisti, in quest’ultimo caso, sono: “Il complotto dei Calafati” di Francesco Abate, edito per Einaudi; “La strategia dell’opossum” di
Roberto Alajmo, edito per Sellerio; “I cani del barrio” di Gianni Biondillo, edito da Guanda; “Il segreto dell’antiquario” di Roberto Carboni, pubblicato per Newton e Compton; “Le notti senza sonno” di Gian Andrea Cerone edito anche questo da Guanda; “La settima luna” di Piergiorgio Pulixi per Rizzoli; “Blanca e le ninas viejas” di Patrizia Rinaldi pubblicato dalle edizioni e/o.

Il programma è come sempre nutrito: tanti gli ospiti, i dibattiti, i momenti di presentazione, che spaziano dalla letteratura all’arte, dalla musica al fumetto fino al videogioco. Tra le altre cose, ci saranno anche due momenti di dedica: uno per Giorgio Faletti, in occasione dell’uscita del graphic novel “Io uccido” e alla presenza di Roberta Bellesini (presidente della Biblioteca Astense, moglie dello scrittore piemontese scomparso prematuramente a Torino nel 2014) e un secondo per Carlo Fruttero e Franco Lucentini, nel cinquantesimo anniversario della pubblicazione de “La donna della domenica”.

Ma il Dora Nera 2022 si arricchisce di tre momenti OFF. Obiettivo: fare della lettura e, in generale, del libro, un oggetto unificante, che possa portare storie, parole, riflessioni anche in quei luoghi e in quei quartieri che, per scelte commerciali, ne sono spesso ai margini. Dal 21 ottobre all’8 novembre, eventi della kermesse arriveranno a Barriera di Milano e San Donato, toccando tre luoghi importanti per quel che rappresentano a livello sociale.

Il 21 ottobre si comincia con il circolo Arci Antonio Banfo (via Cervino 0), luogo aggregante, aperto, dove la frontiera è terra d’incontro e non occasione di separazione dei popoli e dove, da quest’anno, è aperta la Biblioteca Popolare Lino Anaclerio. Alle 19, s’inaugura la mostra di lungo la Streetview art gallery “Penne Criminali: di scrittori e delle loro creature” di Luca Crovi e Angelo Montanari, cui seguirà dibattito tra Enrico Pandiani e Pasquale Ruju.

Il 4 novembre, alle 18.30, il Dora Nera si sposta in un altro luogo d’accoglienza, la Cartiera di via Fossano 8, che ospiterà la presentazione del nuovissimo “Cena di Classe” di Alessandro Perissinotto e Piero D’Ettorre (evento in collaborazione con la cooperativa Valpiana e libreria Città del Sole nell’ambito del progetto OST).

L’8 novembre, alle 18, Alice Basso incontra invece le donne della Casa di Ospitalità del Gruppo Abele, per un incontro riservato agli operatori, i volontari e gli ospiti delle strutture di accoglienza dell’organizzazione fondata e presieduta da don Luigi Ciotti. Per tutto il mese di ottobre, le donne ospiti della Casa di Ospitalità del Gruppo Abele sono state le protagoniste di un gruppo di lettura molto particolare e del tutto libero. Partendo dai libri della Basso hanno aperto un piccolo cantiere artistico e di discussione, coadiuvate da un’arteterapeuta e due volontarie del Gruppo Abele. Ne sono nate discussioni intorno a ogni aspetto del libro, dalla copertina fino alla trama passando per l’analisi dei personaggi, con letture ad alta voce, confronti e laboratori di disegno (evento in collaborazione con il Gruppo Abele).

Tutto il programma è su www.doranera.it - tutti gli eventi sono gratuiti

Il Dora Nera è organizzato dall’associazione culturale Babelica. Partner dell’iniziativa sono Arci Torino, libreria Alicante, associazione dei Sardi a Torino “Antonio Gramsci”, Layup Factory, Crack Rivista, Ucca, Zoppi Distillery.

Per informazioni, interviste, materiali fotografici della prima edizione info@babelica.it