IMPA - LA CITTA' di Diego Scarponi_In presenza e online

IMPA - LA CITTA' di Diego Scarponi_In presenza e online

ASSOCIAZIONE CULTURALE ANTILOCO 04-05-2021 - 21:45

SI TORNA DAL VIVO!!! ❤
Martedì 4 maggio 2021 al Piccolo Cinema in via Cavagnolo 7 Torino
Proiezione e dibattito online e in presenza di IMPA, la città di Diego Scarponi (Italia-Argentina 2020, 85’)

La rassegna SPRING!... e ancora primavera iniziata ad aprile dalla collaborazione tra il Piccolo Cinema, l'Unione Culturale Franco Antonicelli e l’Architeca-Archivio Cinematografico e Multimediale di Architettura del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino continua con un ultimo appuntamento assolutamente speciale della rassegna. La proiezione del film IMPA, la città di Diego Scarponi e l’incontro con il regista inizialmente previsti solo online per martedì 27 marzo, avranno luogo il 4 maggio sia ONLINE sia IN PRESENZA presso il Piccolo Cinema.

Un appuntamento speciale organizzato in collaborazione con Rete Italiana Imprese Recuperate e Comunet - Officine Corsare, per cui sarà presente al dibattito Leonard Mazzone. Oltre a essere diffuso un link del film nella mattinata del 4 per assicurare la visione online a chi vorrà, saranno organizzate anche due proiezioni in presenza al Piccolo Cinema con posti contingentati e mascherina alle 17 e alle 19.

Seguirà il dibattito con il regista Diego Scarponi e Leonard Mazzone che sarà anche trasmesso via streaming sui canali YouTube e Facebook del Piccolo Cinema e sulla pagina Facebook dell’Unione culturale Franco Antonicelli.

Dati i posti limitati, si può partecipare alle attività in presenza unicamente su prenotazione. Basterà inviare entro domenica 2 maggio una mail a info.ilpiccolocinema@gmail.com inserendo come oggetto “prenotazione IMPA” e specificando nel testo del messaggio quale orario si desidera. Le conferme di prenotazione saranno inviate entro la sera del 3 maggio nei limiti dei posti disponibili.

SINOSSI DEL FILM
Nata tra la fine degli anni '20 e i primi anni '30 del '900 per la produzione di aerei, biciclette e rotoli di alluminio, IMPA oggi è la più antica fabbrica “recuperata” di Buenos Aires, occupata nel 1998 e gestita direttamente dai lavoratori per impedirne il fallimento e la chiusura. Si tratta di un'esperienza politica e di un "grande sogno collettivo" perché lo stabilimento ha aperto le sue porte ad attività sociali, culturali e ricreative: una radio autogestita, una televisione comunitaria, una scuola, un museo, quattro compagnie teatrali e numerose attività sociali, sportive ed artistiche. “Sono entrato in IMPA per osservare il suo funzionamento profondo: volevo stare e stare a vedere questo grande organismo complesso senza pregiudizi ma con curiosità e capacità di ascolto” (Diego Scarponi).