Torna “Mondo Nuovo”, la piazza digitale del 1° Maggio a Torino in diretta Facebook e in collegamento dai luoghi di lavoro

Torna “Mondo Nuovo”, la piazza digitale del 1° Maggio a Torino in diretta Facebook e in collegamento dai luoghi di lavoro

Comitato Arci Torino / Comunet - Officine Corsare 28-04-2021

E’ passato più di un anno dall’inizio della pandemia e il mondo del lavoro è in pezzi. In questo scenario, torna "Mondo Nuovo", la piazza digitale nata per celebrare il Primo Maggio a Torino. L’appuntamento, ancora per quest’anno, è online, sabato 1 maggio dalle 10 alle 12,30. Se la prima edizione, andata in scena nel 2020, ruotava attorno alla domanda "L'Italia riparte, ma per andare dove?", quest'anno la manifestazione mette al centro la questione che ha contraddistinto i DPCM del governo nei periodi di massima emergenza da virus Sars-CoV-2: quale lavoro è essenziale?

Secondo Comunet - Officine Corsare Aps, LaComune, Cinema Maffei Aps, Dewrec Aps, organizzatori dell’iniziativa che nasce insieme al Comitato Arci Torino, la gestione politica ed economica di oltre un anno di pandemia ha scaricato gran parte della crisi sulle spalle di quelle categorie che, con il loro lavoro, si prendono cura della società: lavoratrici e lavoratori della sanità e dell'assistenza, della logistica, dell’agricoltura, della scuola, del terzo settore, ma anche della cultura, dell’arte, del cinema e dello spettacolo, della ricerca. Sono loro i grandi assenti dal dibattito pubblico e saranno loro i protagonisti dei comizi che animeranno, sabato, il corteo digitale trasmesso in diretta dal Cinema Maffei di Torino sui canali Facebook dei soggetti coinvolti.

«Con questa iniziativa abbiamo voluto, ancora una volta, manifestare con forza il nostro supporto a tutte le lavoratrici e i lavoratori che hanno visto in quest’ultimo anno peggiorare le proprie condizioni di vita. Daremo voce a tutte e tutti loro, con un focus al comparto culturale, artistico e all’associazionismo. Settori che nonostante l’emergenza non hanno mai smesso di praticare solidarietà e mutualismo, dimostrando di essere attori essenziali per lo sviluppo e la coesione sociale delle nostre comunità» afferma Andrea Polacchi, presidente del Comitato Arci Torino.

«L'iniziativa è un presidio per ricordarci che abbiamo un interesse generale da difendere: la dignità, il superamento di qualsiasi forma di sfruttamento - afferma Anita Marafioti di Comunet Officine Corsare. Servono azioni collettive come questa per rimettere al centro del dibattito pubblico i diritti, affinché le manifestazioni di riconoscenza verso i lavoratori e le lavoratrici essenziali del Paese non siano di mera propaganda, ma si traducano al più presto nel riconoscimento di una retribuzione sufficiente e proporzionata, di tutele contro gli infortuni, di stabilità contrattuale, di un welfare capace di promuovere giustizia sociale e di genere. Questo è essenziale».

I comizi vanno in onda sulla pagina Facebook del Comitato Arci Torino e di Comunet - Officine Corsare e verranno rilanciati dai partner dell’iniziativa.

VAI ALL'EVENTO FACEBOOK

Programma

Promosso da Comunet - Officine Corsare, Cinema Teatro Maffei, LaComune, Dewrec aps in collaborazione con Arci Torino

Sabato 1 maggio 2021 - da remoto e in presenza

10 -12,30 -  Corteo digitale - “Radunare, criticare e celebrare”

ore 10,05 - Introduzione - Anita Marafioti di Comunet-Officine Corsare

ore 10,10 - Flash Mob nazionale in diretta da Piazza Vittorio Veneto - Striscione “Essenziali sono i diritti” - Lancio della diretta dalla piazza

ore 10,25 - Video introduttivo

ore 10,35 - Ouverture - Prof.ssa Chiara Saraceno parla di “Lavoro essenziale o non essenziale?”

ore 10,50 - Comizi - “Rialziamo le teste” - in diretta dal Cinema Maffei - Tema: Lavoro essenziale-  Intervengono, tra gli altri, Andrea Polacchi e Alice Eugenia Graziano per Fooding Alimenta la Solidarietà, lo Sportello Psicomunet di Comunet-Officine Corsare, Enrica Valfré Segretaria dela Cgil di Torino, il Coordinamento rider di Bologna con Riccardo Mancuso, l'insegnante e contributor per Il Manifesto Jacopo Rosatelli, Bebo de Lo Stato Sociale per Bauli in Piazza, Gaia De Regibus per "Il Coordinamento Chi si Cura di te?", Art workers Italia, FLAI CGIL Torino, Gianluca e Massimiliano De Serio, CGIL FILT Torino, Ascanio Celestini, Giusto mezzo, Mediterranea e Adi Torino, il collettivo "mi riconosci?" Silvano Agosti per il Cinema Azzurro, l’attore Massimiliano Loizzi.

ore 12,20 - Fine comizi - Cinema Maffei - Restituzione artistica al Maffei